Contratti delle assicurazioni auto pieni di micro clausole complicatissime: fatti spiegare i punti chiave dal super esperto

Siate sinceri nel rispondere e immaginate la seguente situazione. L’assicuratore vi dà in mano il contratto Rc auto: prima di firmare, lo leggete tutto? Lo capite tutto? Sono 100 pagine di documenti informativi, condizioni generali. Norme scritte da una guardia di confine bulgara ai tempi del comunismo. Così, l’avvocato azzeccagarbugli avrà sempre modo di dirvi: c’era scritto qui nel contratto a pagina 88, paragrafo 7, comma 2: se vai dal carrozziere indipendente, scatta una franchigia di 1.000 euro. Individua il garbuglio (la clausolina) che vi penalizza.

Ma altri mille cavilli sono presenti nelle garanzie accessorie facoltative Furto e incendio, Grandine, Eventi meteo, Kasko eccetera. Leggete e capite tutto? Siete consapevoli dei vostri diritti? Eppure sono polizze che costano come il demonio e che permettono di fare profitti giganteschi alle compagnie: andrebbero comprese alla perfezione.

Noi abbiamo la soluzione per voi: i super esperti di Mio Carrozziere, riparatori d’élite. Se sottoponete a un socio del network in officina il preventivo di contratto Rca o Danni accessori, lui andrà al cuore della questione. Sa benissimo dove si annida la micro clausola maledetta della franchigia, dello scoperto, della canalizzazione forzata con parte del contratto vessatorio, del massimale basso e di tanto altro. Vi dirà se si tratta di un contratto di qualità, che vi conviene. Non si parla tanto di prezzo, giacché per quello basta un attimo: 10 preventivi, vince quello col costo inferiore. Ma il problema è che quei preventivi sono disomogenei: impossibile confrontare mele e pere. Dentro ci sono clausole molto diverse.

In 5 minuti, un socio del network di Mio Carrozziere risolve la questione e vi illumina sulle varie clausole contrattuali pesanti. In particolare, la franchigia in euro che resta a carico del cliente, lo scoperto in percentuale sempre a carico dell’assicurato, il massimale (il massimo risarcibile), il modo in cui quelle clausole scattano (quando “osate” rivolgervi a un carrozziere indipendente), la presenza della scatola nera accoppiata alla riparazione in un’officina convenzionata, la cessione del credito.

Poi si semplifica il burocratese. Un esempio.

“Per la garanzia Rca, il Cliente avrà diritto alla liquidazione del danno, decurtato di una percentuale del 10%, con il limite pari a euro 100: tale penale non verrà applicata qualora la carrozzeria convenzionata non sia presente nel raggio di 20 km dal luogo di accadimento del sinistro e/o dal luogo di residenza del Contraente, a condizione che il Consumatore non si avvalga della cessione del credito”.

Come si nota, una serie di negazioni che negano la frase negativa, roba da azzeccagaerbugli.

O ancora, poi basta perché sono cose da incubo.

“Per le garanzie Incendio, Furto e Rapina, Eventi Atmosferici (a esclusione dell’evento Grandine), Atti vandalici ed Eventi sociopolitici, Kasko Completa, Kasko Collisione, il Cliente avrà diritto alla liquidazione del danno con applicazione di uno scoperto addizionale, a quello pattuito in polizza, pari al 15%. Qualora non sia stato pattuito alcuno scoperto col Contraente, verrà comunque applicato uno scoperto del 15%”.

Pare un problema di matematica.
Cliente, Contraente, Consumatore, Lei: tutto con l’iniziale maiuscola.
Tutta forma, zero sostanza. Se volete la sostanza, Mio Carrozziere è a vostra disposizione.

Published On: 17/06/2024 Categories: Assicurazioni, Servizi Mio Carrozziere

Cerca la carrozzeria più vicina a te per maggiori informazioni e per un preventivo gratuito.

TROVA LA CARROZZERIA MIOCARROZZIERE
PIÙ VICINO A TE

RICHIEDI INFORMAZIONI

    Dichiaro di aver preso visione e autorizzo il trattamento dei dati personali l'informativa sulla privacy.